logoleft

Il Nelson Mandela Bridge

  Un giusto tributo per un grande leader
 
La silhouette stilizzata del Nelson Mandela Bridge si staglia elegantemente sullo skyline di Johannesburg, nella zona centrale della città, un’area che ha recentemente subito un’imponente rivitalizzazione urbana che valorizza ulteriormente luoghi storici e culturali di notevole pregio. Il ponte, al centro di quest’area di intensissima circolazione, rappresenta oggi una delle arterie principali del sistema viario cittadino.
Tra tutte le opere, gli edifici, le strade, le piazze e le baie dedicate al primo presidente democratico del Sudafrica, il Nelson Mandela Bridge rappresenta il tributo più significativo e calzante alla sua grande personalità. Il ponte, divenuto ormai emblema di Johannesburg, unisce simbolicamente il vecchio e il nuovo, gestendo il traffico verso il rinato centro di Johannesburg.  
Il Nelson Mandela Bridge, costato 38 milioni di Rand, è il più grande ponte strallato mai costruito nell’Africa meridionale. L’imponenza di questa straordinaria opera ingegneristica si riesce a comprendere quantificando l’enorme quantità di materiale edilizio impiegato: 4.000 metri cubi di cemento armato, 1.000 tonnellate di acciaio strutturale e 500 tonnellate di acciaio da costruzione per dare forma ad un pinnacolo aereo ed impalpabile che si protende verso il cielo, come una promessa per il futuro.
Il ponte si estende in lunghezza per 284 metri, e raggiunge l’altezza di 42 metri al pilone nord e di 27 metri al pilone sud. Il piano stradale è costituito da due corsie per ogni direzione di marcia, oltre a quelle riservate a pedoni e ciclisti. Sul livello sottostante scorre un percorso ferroviario costituito da oltre 40 binari del grande hub di Johannesburg.
Il ponte collega il Newtown Cultural Precinct – la zona di Mary Fitzgerald Square, lo storico Market Theatre, il Museum Africa e il Gramadoelas Restaurant – con la zona più bassa di Braamfontein, un’altra area che ha subito un importante rinnovamento urbano e nella quale si trovano la Corte Costituzionale, l’Università Witwatersrand e il Civic Theatre.
Il ponte, che è ormai parte integrante dello skyline di Johannesburg è ne è diventato un simbolo, è stato costruito nel quadro del progetto BlueIQ, ancora in corso, che ha finanziato con oltre 500 milioni di Rand la rivitalizzazione delle aree urbane della città ed è stato inaugurato dallo stesso Nelson Mandela il 20 luglio 2003.
 Sapevate che:
Il South African Institute of Civil Engineers ha definito il Nelson Mandela Bridge come "un’opera di ingegneria civile straordinaria ".
 
Consigli di viaggio & informazioni utili
Come arrivare
In auto o in taxi fino a Braamfontein. Il Nelson Mandela Bridge si trova in fondo a Bertha Street. Molti itinerari turistici organizzati includono anche il ponte.
Nei dintorni
Braamfontein e Newtown sono ricchi di siti artisticamente e culturalmente rilevanti, quali il Market Theatre, Mary Fitzgerald Square, il Museum Africa, Constitutional Hill e il Civic Theatre.
Tour ed escursioni
Molti degli itinerari turistici organizzati a Johannesburg e Soweto includono il Nelson Mandela Bridge. 
Come muoversi
Vale la pena di percorrere il ponte a piedi, ma trovare parcheggio nel centro città potrebbe essere difficile. E’ consigliabile parcheggiare nella zona del Market Theatre e raggiungere a piedi il ponte (circa 500 metri).
Che cosa mangiare
Il famoso Gramadoelas Restaurant si  trova nelle immediate vicinanze (accanto al Market Theatre) e propone deliziose specialità provenienti da ogni parte dell’Africa. Nei dintorni ci sono inoltre molti coffee shop  e fast food.

Un giusto tributo per un grande leader

La silhouette stilizzata del Nelson Mandela Bridge si staglia elegantemente sullo skyline di Johannesburg, nella zona centrale della città, un’area che ha recentemente subito un’imponente rivitalizzazione urbana che valorizza ulteriormente luoghi storici e culturali di notevole pregio. Il ponte, al centro di quest’area di intensissima circolazione, rappresenta oggi una delle arterie principali del sistema viario cittadino.

Tra tutte le opere, gli edifici, le strade, le piazze e le baie dedicate al primo presidente democratico del Sudafrica, il Nelson Mandela Bridge rappresenta il tributo più significativo e calzante alla sua grande personalità. Il ponte, divenuto ormai emblema di Johannesburg, unisce simbolicamente il vecchio e il nuovo, gestendo il traffico verso il rinato centro di Johannesburg.  

Il Nelson Mandela Bridge, costato 38 milioni di Rand, è il più grande ponte strallato mai costruito nell’Africa meridionale. L’imponenza di questa straordinaria opera ingegneristica si riesce a comprendere quantificando l’enorme quantità di materiale edilizio impiegato: 4.000 metri cubi di cemento armato, 1.000 tonnellate di acciaio strutturale e 500 tonnellate di acciaio da costruzione per dare forma ad un pinnacolo aereo ed impalpabile che si protende verso il cielo, come una promessa per il futuro.

Il ponte si estende in lunghezza per 284 metri, e raggiunge l’altezza di 42 metri al pilone nord e di 27 metri al pilone sud. Il piano stradale è costituito da due corsie per ogni direzione di marcia, oltre a quelle riservate a pedoni e ciclisti. Sul livello sottostante scorre un percorso ferroviario costituito da oltre 40 binari del grande hub di Johannesburg.

Il ponte collega il Newtown Cultural Precinct – la zona di Mary Fitzgerald Square, lo storico Market Theatre, il Museum Africa e il Gramadoelas Restaurant – con la zona più bassa di Braamfontein, un’altra area che ha subito un importante rinnovamento urbano e nella quale si trovano la Corte Costituzionale, l’Università Witwatersrand e il Civic Theatre.

Il ponte, che è ormai parte integrante dello skyline di Johannesburg è ne è diventato un simbolo, è stato costruito nel quadro del progetto BlueIQ, ancora in corso, che ha finanziato con oltre 500 milioni di Rand la rivitalizzazione delle aree urbane della città ed è stato inaugurato dallo stesso Nelson Mandela il 20 luglio 2003.

Sapevate che:

Il South African Institute of Civil Engineers ha definito il Nelson Mandela Bridge come "un’opera di ingegneria civile straordinaria ".

Consigli di viaggio & informazioni utili

Come arrivare

In auto o in taxi fino a Braamfontein. Il Nelson Mandela Bridge si trova in fondo a Bertha Street. Molti itinerari turistici organizzati includono anche il ponte.

Nei dintorni

Braamfontein e Newtown sono ricchi di siti artisticamente e culturalmente rilevanti, quali il Market Theatre, Mary Fitzgerald Square, il Museum Africa, Constitutional Hill e il Civic Theatre.

Tour ed escursioni

Molti degli itinerari turistici organizzati a Johannesburg e Soweto includono il Nelson Mandela Bridge. 

Come muoversi

Vale la pena di percorrere il ponte a piedi, ma trovare parcheggio nel centro città potrebbe essere difficile. E’ consigliabile parcheggiare nella zona del Market Theatre e raggiungere a piedi il ponte (circa 500 metri).

Che cosa mangiare

Il famoso Gramadoelas Restaurant si  trova nelle immediate vicinanze (accanto al Market Theatre) e propone deliziose specialità provenienti da ogni parte dell’Africa. Nei dintorni ci sono inoltre molti coffee shop  e fast food.