logoleft

A ritmo di jazz

Johannesburg Jazz Johannesburg Randlords

La musica jazz sudafricana nasce nelle township degli anni Venti. Ogni anno nelle due principali città sudafricane si rinnovano gli appuntamenti a ritmo di Jazz con il Cape Town Jazz Festival nella mother city e il Joy of Jazz festival a Johannesburg, due  degli eventi più importanti nel panorama jazzistico internazionale.

Non solo Miriam Makeba. La musica jazz in Sudafrica ha una lunga tradizione che nasce dal marabi, uno stile musicale nato nelle township nere di Johannesburg negli anni Venti, le cui sonorità sono state in seguito contaminate con forme internazionali di jazz. Una nuova generazione di musicisti ha poi dato vita a composizioni originali con evidenti tracce di marabi e kwela, alla base della musica jazz sudafricana.

Appuntamento imperdibile per gli appassionati di musica, il 28 e il 29 marzo 2014 avrà luogo la quindicesima edizione del Cape Town International Jazz Festival, che vedrà la partecipazione dei migliori jazzisti del panorama nazionale e internazionale.

L’importanza del Cape Town International Jazz Festival è cresciuta in maniera esponenziale negli ultimi anni: oggi è infatti il IV° festival più grande al mondo e il più importante dell’intero continente africano. Sono migliaia le persone che ogni anno raggiungono Cape Town in occasione  dell’evento e quest’anno i “Weekend Passes” sono già sold-out.

Quaranta artisti si alterneranno in coinvolgenti esibizioni, offrendo performance ricercate e originali. Molti dei musicisti locali presenti durante il resto dell’anno si esibiscono nei pub più famosi che propongono musica dal vivo. Cape Town, così come Johannesburg, è conosciuta a livello internazionale per l’offerta di qualità di musica jazz. Ogni sera è possibile incontrare piccole e grandi celebrità di questo mondo nei locali più famosi come il Manenberg’s Jazz Cafè, dove al sound nato dall’improvvisazione, si accompagna l’assaggio di un bicchiere di ottimo vino. Per una cena stellata a ritmo di jazz, l’indirizzo giusto è il Kennedy’s Piano Lounge, in Long Street.

Il jazz sarà invece di scena a Johannesburg dal 25 al 27 settembre 2014 con la sedicesima edizione del Standard Bank Joy of Jazz, nella nuova location del Sandton Convention Centre che permetterà al festival di continuare la sua spettacolare crescita dando al pubblico la possibilità di acquistare un pass completo d’ingresso a tutti e tre i palchi del festival -Dinaledi, Conga e Mbira - in linea con quanto avviene nei festival jazz di tutto il mondo.

A fare il loro debutto nell’edizione 2014 due artisti top vincitori del Grammy award: l’americano jazz vocalist Gregory Porter – definito "il nuova brillante voce del jazz " –  e il trombettista Roy Hargrove. La lista completa degli artisti presenti verrà comunicata a maggio, quando verrà aperta anche la vendita dei biglietti. La tre giorni della passata edizione ha attirato oltre 50 artisti locali e internazionali ed un pubblico di 24.000 appassionati  di musica. Per quest’anno le previsioni sono di oltre 30.000 spettator.

Con una presenza di artisti internazionale di altissima levatura e  un emozionante mix di talenti locali lo  Standard Bank Joy of Jazz ha contribuito negli anni ad uno scambio culturale tra gli artisti sudafricani e quelli provenienti da tutto il mondo dando vita a collaborazioni musicali a livello internazionale .

In entrambi i festival lo stesso spirito fortemente positivo che vuole trasmettere un importante valore: così come il jazz nasce dall’unione di tradizioni musicali africane ed europee, questa è l’occasione per unire nel nome della musica persone di nazionalità e culture diverse.

 

Per saperne di più:

Cape Town Jazz Festival

Standard Bank Joy of Jazz