logoleft

A caccia di stelle

Sotto il cielo sudafricano con il naso all’insù  

In Sudafrica, se di notte alzi gli occhi al cielo, ti sembra quasi di poter toccare le stelle. L’aria pura e trasparente rende possibile l’osservazione del cielo come in pochi altri luoghi al mondo, offrendo uno spettacolo unico nella natura selvaggia.

L’osservazione delle stelle in Sudafrica riserva incredibili sorprese. Ben 36 delle 88 costellazioni identificate si trovano nell’emisfero australe: si può dunque tranquillamente affermare che in Sudafrica si vedono più stelle che altrove.

Nel cielo sudafricano brillano i Big Five del firmamento: la Grande Nube di Magellano (la galassia più vicina alla Via Lattea), Alfa Centauri (la coppia di stelle più luminosa), Omega Centauri (l’ammasso globulare più luminoso osservabile dalla Terra) e la Croce del Sud (la costellazione più piccola tra tutte le 88, ma la più brillante del cielo australe).

Molti lodge e riserve faunistiche propongono pacchetti safari che includono anche l’osservazione delle stelle. Dopo l’avvistamento dei Big Five e la contemplazione di un magnifico tramonto africano, affidatevi al ‘ranger delle stelle’ che, armato di telescopio, vi farà esplorare il cielo disseminato di stelle.

Cercate di scorgere Orione, Saturno e la Nebulosa Elica o di identificare i segni dello zodiaco. Potrete anche scoprire alcune galassie minori come Sombrero e NGC 253 e vedere le grandi galassie di Andromeda e del Centaurus A e la costellazione del Cane Maggiore.

L’infinita quantità di stelle visibili è stupefacente, e la girandola di colori che emana dai corpi celesti, lucenti come gioielli, suscita gioia, stupore  e ammirazione.